L’adozione consapevole previene i problemi di comportamento – L. Pierantoni

pubblicato in: Magazine | 0

art07

Nelle società occidentali, i cani vengono adottati soprattutto per compagnia e sono in grado di svolgere questo ruolo, da migliaia di anni, in modo impeccabile tanto da essere ormai perfettamente integrati nelle nostre famiglie in cui occupano una posizione spesso privilegiata.

I cani hanno sviluppato una capacità unica a comprendere i nostri segnali di comunicazione, sono geneticamente predisposti a stringere una relazione profonda con il loro compagno umano e la natura, l’equilibrio e la serenità di questa relazione ha, di conseguenza, un impatto enorme sulla qualità di vita dei cani e dei loro partner umani. Continued

Mi porti dal veterinario? Ti prego – no! – L. Pierantoni

pubblicato in: Magazine | 0

art04

“Sembra sapesse che stavamo venendo qui”, “Non vuole neanche più passare per questa strada”, “Se vede un camice bianco diventa aggressivo” sono alcune delle frasi che i proprietari di molti cani riferiscono al veterinario.

Le visite veterinarie sono notoriamente eventi estremamente stressanti per i cani e molti manifestano segnali di stress appena comprendono dove il proprietario li sta portando o, al più tardi, durante l’attesa o la visita stessa. Continued

GATTO vs VETERINARIO – L. Pierantoni

pubblicato in: Magazine | 0

art05

Gli esami veterinari sono indispensabili per garantire il benessere fisico del gatto, per la profilassi e per la terapia delle malattie al fine di migliorare la qualità e la durata della vita dei nostri animali.

Nonostante questo, è molto più raro che i gatti siano sottoposti a visita veterinaria rispetto ai cani: i risultati di una ricerca indicano che il 40% dei gatti non è stato visitato da un veterinario nell’ultimo anno rispetto al 15% dei cani. Continued

Le regole di base per educare un cane – L. Pierantoni

pubblicato in: Magazine | 0

art1

Quando si parla di “educazione” del cane ci si riferisce ad un naturale e semplice processo in cui viene sfruttata la tendenza del cane a seguire delle regole e quella dei cuccioli a rispettare le indicazioni degli adulti.

Il cane è un animale sociale e come tale è predisposto a seguire delle regole che permettano una armoniosa convivenza del gruppo.

Educare un cucciolo è come educare un bambino, richiede coerenza ed il rispetto assiduo di alcune semplici ma imprescindibili indicazioni di buon senso. Continued

Per favore non abbracciarmi – L.Pierantoni

pubblicato in: Magazine | 0

Per favore non abbracciarmi – L.Pierantoni

art00

Un abbraccio è un gesto volto ad esprimere affetto o amore che consiste nello stringere le braccia e le mani attorno al corpo di un’altra persona.

E’ un gesto che racchiude diversi significati: gioia, amore, saluto, desiderio di rincuorare; esprime, in definitiva, affetto in una vasta gamma di gradi.

Studi scientifici hanno dimostrato che essere abbracciati comporta effetti benefici a livello fisiologico con un aumento dell’ossitocina ed una riduzione della pressione sanguigna.

Questo almeno nella specie umana…ma nel cane? Continued

Prevalence of owner reported behaviour in dogs separated from the litter at two different ages

pubblicato in: Magazine | 0

Prevalence of owner reported behaviour in dogs separated from the litter at two different ages

Veterinary Record 2011; 169 : 468  doi: 10.1136 / vr.d4967
  • Paper

Prevalence of owner-reported Behaviours in dogs separated from the litter at two different ages

  1. L. Pierantoni , DVM 1 , 
  2. M. Albertini , DVM, PhD 2  and 
  3. F. Pirrone , DVM, PhD 2

The following study examined the incidence of certain behaviors in separate dogs from the litter at two different ages. Seventy adult dogs, separated from the mother and litter between 30 and 40 days of age, were compared with seventy separate adult dogs, however, at 60 days of age. And ‘it asked the owners to answer a questionnaire with questions regarding the event, by dogs, some potentially problematic behaviors. The data were statistically analyzed to assess whether the separation from the mother age could predispose animals to the event of unwanted behaviors. Continued